Sadali

SADALI

Sadali

 

Sadali ha una popolazione di di 980 abitanti ed è un piccolo paese della provincia di Cagliari, appartenente alla Barbagia di Seulo, nella parte centrale della Sardegna. Confina con i territori di Seulo, Seui, Esterzili, Nurri e Villanovatulo. Situato a circa 750 metri d’altitudine, ha un territorio caratteristico per la varietà del paesaggio, in cui si possono notare sia splendide zone montuose che vasti altopiani. La vegetazione è composta prevalentemente da folti boschi di leccio, rovere, sugherella e sughera. Nel sottobosco si trovano essenze tipiche della macchia mediterranea come il corbezzolo, la filliera, il lentischio, il ginepro, il rosmarino e il cisto. Il centro abitato presenta, al contrario dei tipici paesi di montagna, ampie strade con viali alberati, le cui dimensioni diminuiscono man mano che ci si dirige verso il centro storico, che conserva ancora la fisionomia dei tempi antichi. Il Flumendosa costituisce uno degli aspetti salienti del paesaggio sadalese, limite di confine tra la Barbagia e il Sarcidano.

Nel territorio sono presenti numerose testimonianze archeologiche della cultura del neolitico superiore della civiltà nuragica fino alle testimonianze della civiltà punica e romana e numerose chiese quali quella di S.Valentino, edificata tra il X e XI ed unica chiesa in Sardegna ad essere dedicata al santo patrono degli innamorati, quella di S.Elena e quella Campestre di S.Maria.

Il paese ha un importante sagra che si svolge ogni prima settimana di agosto e che riguarda uno dei suoi piatti tipici ovvero i Culurgionis. Si tratta di una pasta fatta in casa, una sorta di agnolotto con ripieno di patate, mentuccia, cas'e vita, pecorino. La sagra dei Culurgionis di Sadali celebra l'annata agraria ma anche l'estate. Ogni anno la sagra dei Culurgionis si propone con un programma sempre più ricco con due momenti di degustazione, non solo della pasta, e con balli e musiche tipiche della Sardegna.

Informazioni aggiuntive